Set 112013
 

Del ruolo del CEFR, un quadro di riferimento a livello europeo che misura le competenze acquisite da chi studia una lingua straniera, abbiamo già detto. Oggi parliamo di un argomento connesso al CEFR, ovvero le certificazioni linguistiche e chiariremo alcuni punti fondamentali: perchè ci sono, a cosa servono e perchè sono un documento così importante. Ma quindi come imparare l’inglese così da prendere la nostra certificazione?

Scopriamolo insieme:

Misurare il proprio livello con precisione è possibile solo a patto di conoscere in modo dettagliato il CEFR, ma può risultare un’impresa difficile per coloro che non lavorano nel settore linguistico. L’auto-valutazione, tra l’altro, non è sufficiente nel caso in cui il livello di competenze linguistiche raggiunto debba essere ufficialmente comprovato da una certificazione internazionale.

Per comprendere meglio, torniamo al paragone con le patenti di guida e immaginiamo il seguente scenario.

Un’azienda di trasporti pubblici deve assumere dei nuovi autisti. Nella selezione del personale si accerterà subito che i candidati ai posti vacanti abbiano una patente che dimostri la loro capacità di guidare dei veicoli che trasportano persone. Credo che considerereste molto incoscienti i responsabili delle Risorse Umane di un’azienda di trasporti pubblici se assumessero un autista solo fidandosi della sua affermazione: “Io so guidare molto bene” e senza controllare che abbia in effetti la patente!

Le certificazioni linguistiche esistono proprio per questa ragione. Si tratta di documenti riconosciuti, i quali attestano il livello di conoscenza di una lingua raggiunto da uno studente. Per ottenere una certificazione uno studente deve sostenere una prova d’esame, la quale viene valutata da uno o più esaminatori in rappresentanza di un ente accreditato (examination board).

E’ importante chiarire due concetti attorno ai quali viene talvolta fatta confusione:

  1. una scuola di lingue non è un ente certificatore. All’interno della scuola di lingue si studia per l’esame seguendo un percorso di lezioni con un docente, ma la sessione mirata al conseguimento della certificazione viene presieduta da un esaminatore esterno che non sa nulla del candidato, assicurando così un giudizio quanto più possibile oggettivo e imparziale.
  2. un attestato di frequenza non è una certificazione linguistica. Se uno studente frequenta delle lezioni, non è scontato che la sua conoscenza della materia migliori. Dareste mai la patente a un individuo che non conosce le precedenze soltanto perché ha scaldato il banco di un’aula di scuola guida? Credo proprio di no. Allo stesso modo, essere stati in Inghilterra o negli USA per tre settimane o due mesi, o aver frequentato un corso in una scuola non significa avere acquisito gli strumenti per sapere come imparare l’inglese in autonomia, nè tanto meno significa saperlo parlare.
Imparare l'Inglese: le Certificazioni Linguistiche

Imparare l’Inglese: le Certificazioni Linguistiche

Le certificazioni linguistiche più conosciute in Italia sono al momento quelle di University of Cambridge (dal PET, equivalente al livello B1, al Proficiency, pari al C2 del CEFR) e Trinity College London, con la sua gamma di esami scritti e orali (ISE), solamente orali (GESE 1 -12) e per il mondo del lavoro (Spoken English for Work). Particolarmente fashionable sono diventati anche gli esami IELTS  – sotto l’egida di British Council e di University of Cambridge – e TOEFL  – della statunitense ETS.
Mi viene a volte chiesto quale tra questi esami sia il migliore. Premesso che esistono diversi altri enti certificatori altrettanto validi non esiste una risposta certa. Gli esami proposti da ciascun ente variano nelle modalità e nel prezzo, ma ciò che conta è che tutti sono allineati ai livelli del CEFR, per cui sta al gusto e alle disponibilità finanziarie dello studente decidere a quale organizzazione rivolgersi.

Quindi dobbiamo considerare due cose:

  1. avere un buon insegnante, frequentare un buon corso, e avere una guida affidabile che ci aiuti a capire come imparare l’inglese in maniera efficace sono cose fondamentali
  2. ottenere una certificazione aiuta di per sè a imparare l’inglese (o altre lingue) più efficacemente.

Ciò è vero innanzitutto per un aspetto motivazionale: spesso chi vuole una certificazione linguistica la utilizza per i propri scopi di carriera accademica o lavorativa. Oltre a questo, ciascun esame richiede allo studente di sviluppare determinate competenze e lo aiuta quindi a studiare strutturando in partenza il percorso di apprendimento: si tratta quindi di un ausilio che riguarda il come imparare l’inglese oltre a quali argomenti in particolare studiare per raggiungere un certo livello di competenza… That’s it for today. Bye!

 

 Tagged with:

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>