Sistema scolastico e universitario in UK: come funziona?

 In Esperienze all'estero, Imparare inglese all'estero, Imparare l'inglese con un corso

Sistema scolastico e universitario in UK: come funziona? Quali sono le analogie o le differenze con il sistema italiano? Vediamo di scoprire le diverse tappe che portano da Year 1 alla laurea made in UK…

Primary e Secondary School: da Year 1 a Year 11 (senza bocciature)

Il sistema scolastico in UK è strutturato in modo diverso da quello italiano. Innanzitutto, i bambini iniziano la Primary School (equivalente più o meno alla nostra scuola primaria) a 5 anni, mentre la Secondary School va dagli 11 ai 16 anni. Non esiste una “scuola media”, per cui si passa direttamente da primary a secondary. Un dettaglio importante è che in questo lungo periodo di 11 anni non sono praticamente previste bocciature – e qui i nostri ragazzi penseranno forse che il sistema scolastico in UK è un Paese dei Balocchi.

A meno di gravi motivi personali alla base di lunghe assenze, infatti, gli studenti passano tutti automaticamente da un anno a quello successivo… E non esistono nemmeno esami al termine della primary – analogamente a quanto accade da noi già da qualche tempo. E’ soltanto a 16 anni che per la prima volta nella loro carriera scolastica i ragazzi si trovano davanti al primo grande esame, chiamato GCSE (General Certificate of Secondary Education)

GCSE o General Certificate of Secondary Education: che cos’è?

Come detto, il GCSE è la prima grande prova per i giovani britannici. In che cosa consiste? In un esame in un numero di materie pari a quelle scelte dagli studenti stessi.

In altre parole, se in Italia alla fine delle medie il ragazzo sceglie la tipologia di scuola che vuole frequentare – e di conseguenza le materie previste – in Inghilterra e nel Regno Unito, invece, sceglie le materie che vuole approfondire e studiare. Di solito, all’inizio della secondary school, i ragazzi scelgono circa 10 discipline. Quali sono quelle più diffuse? Statisticamente, lingua e letteratura inglese, matematica, una o più lingue straniere, altre materie scientifiche e storia o geografia.

Una volta conseguiti i GCSEs, gli studenti possono, se vogliono, proseguire i loro studi scolastici con il percorso che porta agli esami A Level. Vediamo che cosa sono.

Gli A Level: alla fine della scuola e prima dell’università

Una volta conseguiti i GCSE nelle discipline scelte, i ragazzi britannici si concentrano – se vogliono continuare il percorso scolastico – sugli year 12 e 13, al termine dei quali sono previsti gli A level exams, abbreviazione di General Certificate of Education Advanced Level. Se comunemente a livello GCSE si scelgono circa 10 materie, chi sostiene gli A level opta di solito per 3 o massimo 4 discipline per uno studio molto dettagliato in vista di ciò che si affronterà all’università.

La forte specializzazione in poche (pochissime) materie è un elemento che segna un solco piuttosto importante tra la scuola italiana e quella britannica. Un ragazzo che consegue la maturità in Italia ha una visione generale molto più ampia di un ragazzo britannico, che invece ha una visione molto profonda, ma soltanto di poche discipline.

Nel lungo termine, in una società che evolvendosi in fretta cerca sempre di più la flessibilità, avere una visuale più ampia a livello interdisciplinare è indubbiamente un vantaggio. Perciò, contiamo fino a 10 prima di seppellire di critiche la scuola italiana, la quale ha dei difetti ma anche molti pregi.

Quando si sostengono gli A level exam e perché sono importanti?

La risposta è: normalmente a maggio o a giugno. I risultati complessivi vengono pubblicati però più di due mesi più tardi, nel mese di agosto, per la precisione il giovedì di metà agosto (nel 2019 l’A Level Results Day è stato precisamente il 15 agosto): è un giorno di trepidante attesa per migliaia di ragazzi inglesi!

Infatti, lo score degli A Level è uno dei principali criteri valutati dalle istituzioni universitarie in UK al momento dell’iscrizione dei fresher (gli studenti del primo anno).

Public school e state school: same or different?

Probabilmente avrete sentito parlare delle famose public school. Forse avrete anche sentito nominare le state school. Si tratta forse di due sinonimi? Non fatevi ingannare: tra le due espressioni c’è una notevole differenza.

State school è infatti l’equivalente di ciò che in italiani definiamo come “scuola pubblica” o di Stato. Essa è gratuita ed è aperta a studenti di ogni fascia sociale e reddituale.

Nel Regno Unito, però, esistono anche scuole private (-issime!). Riuscire a essere ammessi non è per niente facile in quanto: 1) viene fatta una rigorosa selezione in entrata e 2) sono molto costose e soltanto poche famiglie se le possono permettere. Tali scuole sono dette anche independent school, private school o anche public school. Tra esse si annovera ovviamente il famoso college di Eton, celebre per aver formato diversi esponenti di spicco della politica inglese.

L’università in UK

Passiamo al capitolo università. Nel Regno Unito Vi sono essenzialmente due tipi di lauree.

A) Undergraduate ( contraddistinta dalle sigle BA – Bachelor of Arts – o BSc Bachelor of Science).

Questi corsi undergraduate hanno una durata di tre anni, come la nostra laurea di primo livello. Sono di solito generici, per quanto comunque caratterizzanti: “Physics” / “Economics”, ecc. Il percorso è caratterizzato, oltre che dalle lezioni, da una serie mista di esami e cosiddetti assignments, piccoli saggi su un argomento o su una disciplina da consegnare per essere valutati.

Per essere ammessi, normalmente viene richiesta una certificazione B2 in fase di iscrizione.

Chi porta a termine un corso finalizzato a diventare BA o BSc, otterrà una delle seguenti valutazioni finali:

First Class;

Upper Second (2:i),

Lower Second (2:ii);

Third Class;

Fail (prospettiva ovviamente poco entusiasmante)

L’iscrizione a un’università britannica a livello BA o BSc passa obbligatoriamente attraverso una piattaforma chiamata UCAS, acronimo di Universities and Colleges Admissions Service.

B) Postgraduate (contraddistinto dalle sigle MA – Master of Arts – o MSc – Master of Science). Per accedere bisogna aver conseguito una laurea di primo livello (in UK o fuori). vi si accede quindi con la laurea di primo livello (triennale) italiana.  Si tratta di corsi di laurea più specializzati rispetto agli undergraduate della durata di un anno. Grosso modo ciò che in Italia si potrebbe definire Laurea Magistrale.

Il Dottorato o PhD

Chi è stato così determinato da aver conseguito una laurea BA/BSc e una MA/MSc ma vuole proseguire negli studi, può proseguire ulteriormente facendo un PhD, il Doctorate (abbreviato come PhD, Ph.D o DPhil). Di solito chi decide di impegnarsi in questo tipo di percorso lo fa per 3 anni, approfondendo una tesi sulla quale svolge un lungo lavoro di ricerca.

Se tutto andrà come si spera la persone in questione sarà a tutti gli effetti un Dr!

… Con questo vi salutiamo sperando di aver risolto i vostri dubbi sul sistema scolastico e universitario in UK. See you!

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.