Pronuncia Inglese. Occhio alla Lunghezza delle Vocali…

 In Come si pronuncia in inglese, Dubbi comuni degli studenti di inglese

Nella pronuncia inglese, bisogna prestare un’attenzione particolare alla lunghezza dei suoni vocalici. A differenza dell’italiano, infatti, la lingua del grande Shakespeare presenta vocali brevi e lunghe e pronunciarle in modo scorretto può causare nel migliore dei casi qualche semplice fraintendimento mentre nel peggiore può far fare una discreta figura di… Avete capito il concetto, dai.

Finito il preambolo, passiamo a qualche esempio concreto e più illuminante di una spiegazione teorica.

Peace = pace

Sheet = lenzuolo; pannello; foglio

 

Pronuncia Inglese. Attenzione ai Suoni Vocalici

Pronuncia Inglese. Attenzione ai Suoni Vocalici

Si tratta di due parole molto comuni. Imagine all the people living life in peace, “Immagina che tutte le persone vivano la vita in pace,” cantava John Lennon nel suo leggendario pezzo Imagine, un vero e proprio inno alla convivenza pacifica e armoniosa. Ecco, in questo caso la pronuncia del suono /i:/ corrispondente ai grafemi <ea> è lunga, come indicato dall’IPA, l’alfabeto fonetico internazionale, attraverso i due puntini. A proposito: la pronuncia di peace è uguale a quella di piece, “pezzo”, nonostante lo spelling delle due parole sia diverso.

Analogamente, anche il suono /i:/ in sheet, corrispondente ai grafemi <ee> è lungo. Would you like to watch TV or get between the sheets, “Ti andrebbe di guardare la televisione o di infilarti sotto le lenzuola,” cantano i Pink Floyd nel brano One of My Turns del mitico album The Wall.

Sia Lennon sia Roger Waters & co. fanno molta attenzione, nelle rispettive canzoni, a pronunciarle belle lunghe tali /i:/ perché se no, pronunciando dei suoni vocalici brevi, il messaggio risulterebbe essere ben diverso.

Eh già, quanto è infida la pronuncia inglese! Basta accorciare una vocale ed ecco lì che una cosa bella come la pace nel mondo diventa… La pipì nel mondo. Già, perché pronunciando /pɪs/ – corrispondente alla parola piss – anziché /pi:s/ si parla di urine anziché di amicizia e fratellanza…

Allo stesso modo, sarebbe poco carino anziché sotto un lenzuolo infilarsi a dormire sotto una “cacchina”. Sì, perché pronunciando /ʃɪt/ invece di /ʃiːt/ parliamo – in termini peraltro molto diretti e, diciamo così, poco formali – di shit, ovvero escrementi, per usare un eufemismo.

Ricordiamo quindi la regola d’oro della pronuncia inglese: non esistono regole. Di conseguenza, di ogni singolo vocabolo è necessario sapere come si scrive, come si legge e che cosa significa.

Per oggi è tutto. Peace (con la/i:/ bella lunga, mi raccomando) and love !

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.