Dic 162013
 

Molti tentativi di rivitalizzare le lingue a rischio d’estinzione non hanno avuto successo. Le persone comprendono l’enorme perdita culturale generata dalla morte di una lingua, ma alla fine scelgono di parlare la lingua che offre le migliori opportunità economiche e sociali. Questa è per esempio la ragione per cui gli studenti italiani decidono normalmente di imparare l’inglese come lingua straniera a scuola, perché sono consapevoli che se vogliono lavorare in un’azienda internazionale sarà l’inglese a essere normalmente usato come lingua franca della comunicazione. Questo è anche il motivo per cui la maggior parte dei dialetti italiani fa fatica a sopravvivere.

In Irlanda le maggiori opportunità di carriera collegate alla conoscenza dell’inglese hanno messo in pericolo la sopravvivenza dell’irlandese.

Con l’obiettivo di promuovere l’uso dell’irlandese a fianco a quello dell’inglese, dimostrando che esiste in effetti una convenienza nell’usare anche l’irlandese, è partito il progetto Gaillimh le Gaeilge (“Galway in gaelico”). Il suo scopo è rendere Galway City una città bilingue.

Come Imparare l’Inglese ha intervistato Brìd Nì Chongòlie, manager dell’organizzazione.

 

Di che cosa si occupa Gaillimh le Gaeilge?

Viene visto come un ente promotore della lingua irlandese, nella sua funzione di assistere e convincere le aziende a comprendere il potenziale della lingua irlandese, senza per questo risultare invadente o senza voler escludere in alcun modo le altre lingue. Nel tempo, sempre più aziende si sono convinte che usare l’irlandese ha un senso. Di conseguenza, il progetto ha contribuito in modo significativo alla visibilità dell’irlandese nella città e anche alcuni atteggiamenti in città nei confronti della lingua si sono evoluti in senso positivo.

Gaillimh le Gaeilge ha avuto successo all’interno della comunità di Galway nell’aumentare la visibilità e la promozione dell’uso dell’irlandese nella vita quotidiana in città. Il programma si è rivelato efficace nel raggiungere un ampio pubblico tramite un approccio amichevole e nel portare in primo piano l’irlandese nella vita di Galway. Gaillimh le Gaeilge si è concentrato principalmente nell’aumentare la visibilità della lingua scritta in città, raggiungendo lo scopo tramite la fornitura di servizi di traduzione e supporto alla comunità economica locale affinché essa sviluppasse cartellonistica bilingue, carta intestata bilingue, menù bilingui, ecc. Allo stesso tempo viene promosso anche l’irlandese orale attraverso diversi eventi che contribuiscono a creare rete tra le aziende. Gaillimh le Gaeilge promuove anche l’uso della lingua in strutture cittadine quali le agenzie turistiche, le associazioni imprenditoriali, ecc.

L’organizzazione ha tre obiettivi strategici:

 coltivare i rapporti con gli attori principali della città al fine di assicurarle uno status bilingue ufficiale;

continuare a incoraggiare e a supportare la comunità commerciale per far sì che la lingua venga vista, ascoltata e parlata assicurando la graduale “normalizzazione” dell’irlandese in città;

favorire il sostegno all’irlandese nella comunità di Galway con lo scopo di arrivare a un più forte senso di appartenenza.

 

Può riassumere la storia del progetto?

 Nel 1987 al Social Sciences Research Centre of University College Galway (oggi National University of Ireland Galway) fu commissionata da parte di Gaillimh le Gaeilge una ricerca per accertare i benefici economici portati a Galway dalla lingua irlandese. Quello studio, intitolato Local Socioeconomic Impacts Associated with the Galway Gaeltacht, ha fatto emergere che circa 17 milioni di euro di reddito lordo nell’area di Galway provengono da spese statali aggiuntive legate alla lingua irlandese. Il guadagno totale per le attività di Galway generato da questa entrata è stato di 13 milioni di euro.

 A seguito di questo resoconto Gaillimh le Gaeilge ha concentrato i proprio sforzi sulla comunità economica per fare in modo che il beneficio economico collegato all’uso dell’irlandese rimanesse all’interno regione. Nel 2008 Gaillimh le Gaeilge ha incaricato uno studio di consulenza di marketing di valutare l’impatto economico legato all’uso del gaelico irlandese. Lo scopo era quello di misurare i benefici economici per Galway e per la regione. I risultati più evidenti sono i seguenti (l’intero resoconto può essere consultato sul sito www.gleg.ie ):

 l’irlandese ha un valore di oltre 136 milioni di euro annue per l’economia di Galway e della Contea di Galway, dei quali circa 59 milioni maturano a favore della città di Galway;

del totale di 136 milioni di euro, il turismo legato alla lingua irlandese a Galway e nella Contea di Galway ha evidenziato un impatto di 41 milioni di euro nel 2008; 

più del 91% degli esercenti di Galway interrogati in questa ricerca ritiene che l’irlandese sia “importante” o “molto importante” per l’identità culturale della città, che esso costituisca un asset turistico e che sia un punto essenziale per la vendita dell’immagine di Galway.

 L’insieme di servizi statali centrati sull’irlandese e di attività supportate dallo Stato nella città e nell’area di Galway hanno permesso di dare un lavoro a tempo pieno a 3300 persone e a tempo parziale a 2000 persone della zona nel 2007.

 

Il progetto ha dato dei buoni risultati in termini di sviluppo del turismo, crescita delle imprese e rivitalizzazione della lingua?

 Uno dei successi più visibili e di profondo impatto dell’irlandese scritto nella zona è stato raggiunto attraverso il lavoro del Comitato per i Toponimi/An Coiste Logainmneacha.  Gaillimh le Gaeilge ha creato un Coiste Logainmneacha in collaborazione con il Consiglio Comunale di Galway allo scopo di fornire ai costruttori dei nomi irlandesi adeguati per le nuove zone abitate della città. I nomi vengono forniti a seconda del contesto della zona, delle caratteristiche paesaggistiche e della storia locale e traggono spunto dalla vasta tradizione e ricchezza di toponimi irlandesi. L’iniziativa ha raggiunto un tasso di successo del 99% e altre Autorità Locali in tutto il paese – come per esempio Monaghan e Cork – stanno seguendo l’esempio della città di Galway. 

Nel 2011, Gaillimh le Gaeilge ha commissionato uno studio che mira principalmente a fornire informazioni sulle strategie future di Gaillimh le Gaeilge e di altri attori chiave per lo sviluppo della visione di Galway come Città Bilingue, una città nella quale: “L’irlandese e l’inglese siano presenti uno a fianco all’altro in una maniera totalmente inclusiva.”

Inglese e Irlandese

Inglese e Irlandese

Il risultato principale dello studio pubblicato nel 2013 è che a Galway esiste un alto livello di bilinguismo, come si può evincere dal livello di conoscenza della popolazione dell’irlandese e dell’inglese, dal loro consumo di media in lingua irlandese, dal loro atteggiamento nei confronti della cartellonistica bilingue e dalla loro convinzione che l’irlandese sia importante per la vita economica e culturale della città. Il 70% degli abitanti di Galway concorda nel ritenere l’irlandese una parte importante dell’economia locale e il 75% della popolazione di Galway ritiene che uno status bilingue porterebbe dei benefici alla città.

“Credo nel valore fondamentale di una lingua comune. Credo nel valore fondamentale del multilinguismo,” scrive il linguista e accademico David Crystal. Progetti come Gaillimh le Gaeilge si impegnano a trasformare in fatti queste parole.

 

P.S.

Per ulteriori informazioni, potete scrivere un’email a: eolas@gleg.ie

 

Ecco la versione in lingua originale dell’intervista; ricordate che leggere materiali in lingua originale è un ottimo modo per imparare l’inglese 😉 :

 

Most attempts to revitalise endangered languages have been unsuccessful. Truthfully, people do understand the huge cultural loss generated by the death of a language, but in the end they choose to speak the language that offers the best social and economic opportunities. This is for example the reason why Italian students generally decide to learn English as a foreign language at school, as they know that if they want to work for an international company English will normally be used as the lingua franca for communication. This is also the reason why most Italian dialects are struggling to survive.

In Ireland the enhanced work opportunities associated with speaking English have endangered the survival of the Irish language. Aiming to promote its use along with the use of English by showing that there is indeed convenience in using Irish, the project Gaillimh le Gaeilge was started. Its goal is to establish Galway City as a bilingual city. Come Imparare l’Inglese has interviewed Bríd Ní Chonghóile, Ardfheidhmeannach/Senior Executive of the organisation.

What is Gaillimh le Gaeilge about?

It is seen as an encouraging and supportive promoter of the Irish language, assisting and persuading businesses to realise the potential of the Irish language, without being pushy or exclusive about the language in any way.  It has convinced an increasing number of businesses that using Irish makes sense; as a consequence the project has made a major contribution to the visibility of Irish in the City and attitudes towards the language have also been positively affected. Gaillimh le Gaeilge has achieved success within the business community in Galway in raising the visibility and promoting the use of the Irish language on a day-to-day basis in the City.  The scheme has proved effective in reaching a wide target audience with a friendly approach and in bringing the Irish language to the fore of Galway City life. Gaillimh le Gaeilge has concentrated largely on increasing the visibility of the written language in the City and has achieved this through the provision of translation services and general supports to enable the business community to develop bilingual signage, letterheads, menus etc. Spoken Irish is also promoted through various business networking events.

Gaillimh le Gaeilge also promotes recognition and use of the language in City structures like Municipality Authority, tourism agencies, business groups etc.

 The organisation has three strategic aims:

– To cultivate relationships with key City stakeholders to secure official bilingual status for the City;

– To continue to encourage and support the business community to ensure that the language is seen, heard and spoken – ensuring the gradual ‘normalisation’ of the Irish language in the City;

– To cultivate support for the Irish language among the broader community of Galway City leading to a greater sense of ownership.

 

Can you summarise the history of the project?

 In 1987 the Social Sciences Research Centre of University College Galway (now the National University of Ireland Galway) was commissioned by Gaillimh le Gaeilge to carry out research into the economic benefits of the Irish language for Galway City.  That study, entitled Local Socioeconomic Impacts Associated with the Galway Gaeltacht, found that around £17 million gross income was generated in the Galway area arising from additional State expenditure associated with the Irish language. The total gain to Galway City businesses arising from that income was around £13m.

As a consequence of this report Gaillimh le Gaeilge focused its efforts on the business community, to ensure that the economic advantage associated with the use of the Irish language remained in the region. In 2008 Gaillimh le Gaeilge commissioned a business and marketing consultancy to carry out an assessment of the economic impacts associated with the use of the Irish language in Galway. The purpose of this study was to establish the current economic benefits accruing to Galway City and the Galway Gaeltacht.  The following are the most evident results (the full report can be accessed at www.gleg.ie ):

 

  • The Irish language is worth in excess of €136 million annually to the economy of Galway City and County of which approximately €59 million accrues to Galway City.

 

  • Of the total of €136 million, tourism associated with the Irish language in Galway City and County showed an economic impact of €41 million in 2008. 

 

  • More than 91% of Galway City businesses surveyed as part of this study, felt that the Irish language  was ‘important’ or ‘very important’ to Galway City’s cultural identity, that it is a tourism asset and that it is a unique selling point in terms of Galway’s image.

 

  • The cluster of Irish language-based State services and Government supported enterprises in the Galway Gaeltacht and City sustained in the region of 3,300 full-time jobs and around 2,000 part-time jobs in 2007. 

 

Has the project given good results in terms of enhancing tourism and local businesses and reviving the language?

One of the most visible and high-impact successes of written Irish in the environment has been through the work of An Coiste Logainmneacha/The Placenames Committee.  Gaillimh le Gaeilge established an Coiste Logainmneacha in association with Galway City Council to provide developers with suitable Irish names for new housing developments in the City. Names are provided in the context of the local area, features of the landscape, and local history, and draw on the vast tradition and wealth of Irish Placenames. The initiative has achieved a 99% success rate and other Local Authorities across the country are following Galway City Council’s example. (e.g. Monaghan, Cork). 

In 2011, Gaillimh le Gaeilge commissioned a research whose main aim is to inform the future strategies of Gaillimh le Gaeilge, and of other key stakeholders, for the development of their vision of Galway as a Bilingual City – a city in which ‘Irish and English [are used] side by side and in a fully inclusive manner.’

The key conclusion of a research study published in 2013 is that a high level of bilingualism exists in Galway, as can be gauged from people’s level of ability in Irish and English, their consumption of Irish language media, their attitude to bilingual signage and their belief that Irish is important to the cultural and economic life of the city. 70% of Galwegians agree that the Irish language is an important part of the local economy, and 75% of the Galway City’s population believe that bilingual status would be beneficial to the City.

 

“I believe in the fundamental value of a common language. I believe in the fundamental value of multilingualism,” writes linguist and academic David Crystal. Projects like Gaillimh le Gaeilge try to make these words become facts.

 

P.S.

For additional information you can send an email to: eolas@gleg.ie

Si ringrazia  Sreejithk2000 per la foto

 Tagged with:

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>