Mag 282014
 

Imparare l’inglese può essere una grande impresa o può essere vissuto come una noia mortale: tutto dipende, in fin dei conti, dalle ragioni che ci spingono a iniziare questo percorso. Ne abbiamo già parlato (diverse) altre volte, ma le motivazioni professionali, per quanto importanti e legittime, non costituiscono certo l’unica ragione per la quale è fondamentale imparare l’inglese.

Love Is Wise, Hatred Is Foolish

Love Is Wise, Hatred Is Foolish

Gli esseri umani sono fatti per stare insieme: “L’uomo è un animale sociale,” sosteneva Aristotele (quello vero, non l’Aristoteles del film con Lino Banfi), e nel global village dei nostri giorni la frase è quanto mai attuale, così come attuale e parte della vita quotidiana di molti è l’esigenza di comunicare con donne e uomini di culture e nazionalità diverse dalla nostra.

Ecco, dunque, che l’inglese, lingua franca internazionale, si presta a questo ruolo di collante globale, permettendo a un italiano di comunicare in maniera immediata con uno svedese, un sudafricano, un cinese e così via.

Un altro enorme vantaggio dato dalla conoscenza dell’inglese è l’accesso diretto agli scritti, discorsi e interviste dei più grandi pensatori del nostro tempo. Tra questi, un posto in primissima fila deve sicuramente essere riservato a Bertrand Russell, filosofo, matematico, saggista britannico vissuto nel secolo scorso e attivamente impegnato fino agli ultimi anni della sua lunga vita (98 anni!) nella costruzione di una società pacifica e armoniosa.

Siccome oltre a fornire spunti per imparare l’inglese desideriamo anche aiutare a capirlo, specialmente quando veicola messaggi nobili e profondi, abbiamo deciso di segnalare questa video intervista del 1959 della BBC a Russell, nella quale gli viene chiesto di lasciare un messaggio ai posteri.

La risposta di Russell può essere riassunta in questi due concetti: “I should like to say two things, one intellectual and one moral. The intellectual thing I should want to say to them is this: when you are studying any matter, or considering any philosophy, ask yourself only: What are the facts and what is the truth that the facts bear out? […] Look only and solely at what are the facts […] The moral thing that I should wish to say to them is very simple. Love is wise, hatred is foolish.

Che, traducendo, significa: “Vorrei dire due cose, una intellettuale e una morale. Il messaggio intellettuale che vorrei trasmettere è il seguente: quando studiate una qualsiasi materia, o considerate una qualsiasi filosofia, chiedetevi soltanto: Quali sono i fatti e qual è la verità che essi sostengono? […] Guardate solo e soltanto i fatti […] Il messaggio morale che vorrei trasmettere è molto semplice. L’amore è saggio, l’odio è stupido.”

E’ attraverso contenuti di questa statura che ci si appassiona maggiormente e in maniera più duratura ed efficace allo studio dell’inglese e non certo dietro la promessa di imparare l’inglese “senza fatica” in 3 giorni comprando un dvd con un insegnante che millanta di avere metodi miracolosi…

Fine dell’invettiva, dopo tutto lo abbiamo appena imparato: love is wise, hatred is foolish!

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>