Lost in Translation: Le Strane Traduzioni dei Titoli dei Film e dei Libri

 In Come Imparare l'inglese con le canzoni e i film

Mi è capitato diverse volte, conversando con amici madrelingua inglese, di trovarmi in difficoltà nel parlare del titolo di un film o di un libro che avevo letto in italiano. Con mia sorpresa, infatti, spesso la mia traduzione parola per parola del titolo dalla mia lingua all’inglese lasciava interdetto o spiazzava l’interlocutore. Escaping moment non è, infatti, il titolo originale di “L’attimo fuggente”.

Attenzione, la traduzione della maggior parte dei titoli dall’inglese all’italiano è comunque molto simile all’originale. Facendo un breve elenco – totalmente “a random” – con un mix di film e opere letterarie, andiamo da The Untouchables, “Gli intoccabili” a The Tempest, “La tempesta”, oppure The Godfather, “Il Padrino”, The Waste Land, “La terra desolata” e infine Waiting for Godot, “Aspettando Godot”… Per non parlare di 1984, il quale rimane ovviamente invariato in entrambe le lingue. La lista potrebbe proseguire ancora a lungo, ma non sempre tutto è così semplice, per cui è bene assicurarsi, ogni volta che si parla di un titolo, di conoscere la versione di esso sia in italiano sia in inglese.

Lost in Translation: Le stranezze nei Titoli dei Film

Lost in Translation: Le stranezze nei Titoli dei Film

Passiamo quindi all’analisi di titoli che presentano una forte discrepanza tra le due lingue: è il caso, per esempio, di The Catcher in the Rye (“Il guardiano nella segale”) di J.D. Salinger, tradotto in italiano con “Il giovane Holden”, oppure Walk the Line, ovvero “rigare dritto”, ma reso in italiano come “Quando l’amore brucia l’anima, film sulla gioventù del grande cantante statunitense Johnny Cash.

Curioso, invece, notare come in alcuni casi nonostante l’italiano mantenga un titolo inglese il titolo originale sia tuttavia differente. Parlate di “The millionaire” in inglese e nessuno vi capirà (o nella peggiore ipotesi penserà a un locale di Briatore), mentre se citate Slumdog Millionaire le menti dei vostri interlocutori voleranno al film pluripremiato diretto da Danny Boyle e ambientato negli slums, il ghetto, della metropoli indiana di Mumbai.

Lost in Translation, insomma: persi nella traduzione… A proposito, il titolo Lost in Translation in italiano rimane tale e quale.

See you!

 

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.