Lug 242013
 

Come imparare l’inglese velocemente e senza difficoltà?

Questa è senz’altro una delle domande più ricorrenti relativamente all’apprendimento della lingua inglese. Partendo dall’idea che nessun risultato si ottiene senza sforzi e pazienza, la leva fondamentale che ci spinge a imparare l’inglese, o qualsiasi materia, è data dalle motivazioni. Quanto più forti sono le motivazioni, tanto più rapido ed efficace risulterà l’apprendimento.

Se questi sono i presupposti, la domanda diventa allora: come si possono trovare le motivazioni per imparare l’inglese? La risposta più inflazionata oggigiorno è:  se possiedi un buon livello di inglese puoi avere maggiori possibilità lavorative. Non si può certo affermare che ciò sia scorretto, considerando che la globalizzazione del mercato del lavoro ha senza dubbio agevolato coloro i quali abbinano la conoscenza di una o più lingue straniere alle loro competenze professionali. Alcuni politici o presunti tali, molto attenti a soddisfare nell’immediato la “pancia” del popolo, hanno addirittura basato i loro slogan elettorali sull’idea “utilitaristica” della conoscenza dell’inglese, legata esclusivamente al mondo lavorativo e aziendale.

Imparare l'Inglese facile e veloce

Imparare l’Inglese facile e veloce

Nonostante – lo ripeto – sia vero che parlare l’inglese può aprire diverse opportunità lavorative, ritengo tuttavia che un argomento così importante come quello delle giuste motivazioni per imparare l’inglese vada analizzato più in profondità, se la nostra sincera intenzione è quella di incoraggiare qualcuno, o anche noi stessi – a studiare l’inglese.

Parliamo di esempi concreti. Alcuni tra coloro che leggono saranno forse genitori comprensibilmente in ansia per il futuro dei figli e penseranno che per trovare un impiego i loro ragazzi dovranno conoscere l’inglese meglio del Presidente Obama. Il fatto, però, è che un adolescente o un bambino alla carriera lavorativa per ora non ci pensa – e giustamente – per cui, se davvero lo si vuole avvicinare all’apprendimento dell’inglese, è necessario adottare altre strategie.

Altri espedienti, quali giochi, film, canzoni, cartoons o videogame in lingua originale possono essere utili per incuriosire un giovane, facendogli capire allo stesso tempo che imparare l’inglese può essere utile già adesso: mi sembra una prospettiva molto più immediata e stimolante rispetto a proporre un qualcosa che servirà tra vent’anni. Chi meglio dei genitori conosce i figli e chi meglio di loro può trovare argomenti che stimolino l’apprendimento dei ragazzi?
Alcune settimane fa mi è capitato di interrogare un giovane studente durante un esame di inglese, il quale mi parlava della sua passione di assemblare i motori e al contempo mi rivelava la difficoltà di doversi mettere a studiare l’inglese, in quanto lo percepisce come un qualcosa di poco concreto rispetto alla sua vita. Gli ho quindi suggerito di cercare qualche tutorial in inglese su Internet che riguardasse questo argomento di suo interesse. Questo consiglio lo ha sorpreso come se se gli avessi rivelato l’esistenza di un nuovo pianeta… In realtà grazie alla Rete oggi è semplice abbinare i nostri interessi all’apprendimento dell’inglese.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>