ott 082013
 

Come imparare inglese con i film si occupa oggi delle question words, le parole che vengono usate all’inizio della maggior parte delle domande che vi capita di fare o di ascoltare.
Anziché proporre il solito elenco di question words, tentiamo di unire l’utile al dilettevole, sfruttando il bellissimo – ed enigmatico finché non vedete tutto il film – monologo iniziale di Inside Man, film di Spike Lee. A parlare è il protagonista del film, interpretato da Clive Owen:

 

Come Imparare l'Inglese con i FIlm-Inside Man

Come Imparare l’Inglese con i FIlm-Inside Man

My name is Dalton Russell. Pay strict attention to what I say because I choose my words carefully and I never repeat myself .
I’ve told you my name: that’s the who.
The where could most readily be described as a prison cell, but there’s a vast difference between being stuck in a tiny cell and being in prison.
The what is easy: recently I planned and set in motion events to execute the perfect bank robbery: that’s also the when.
As for the why, beyond the obvious financial motivation, it’s exceedingly simple. Because I can…
Which leaves us only with the how.
And therein, as the Bard would tell us, lies the rub.

Dalton Russell sta anticipando qui alcuni degli eventi di Inside Man. Per farlo, accenna alcune risposte alle tanto semplici quanto essenziali domande che ci poniamo ogni volta che vediamo un film o leggiamo una storia:

Chi? Who?
Dove? Where?
Quale/i? Che cosa? What?
Quando? When?
Perché? Why?
Come? How?

Intenzionalmente, è all’ultima domanda – “How?” – che il protagonista non risponde.
Infatti, il piatto forte del film sarà proprio scoprire il “come” Dalton Russell e la sua banda riescono a eseguire la perfetta rapina in banca (“to execute the perfect bank robbery), oltre che capire che cosa intende quando afferma che c’è una grande differenza tra essere in una piccola cella ed essere in una prigione (“there’s a vast difference between being stuck in a tiny cell and being in prison“).

Tornando all’inglese, a dire proprio tutta la verità, manca un’ultima parola alla lista delle question words:

Which? Quale/i?

Ma come, direte voi, nella lista illustrata in precedenza è what a tradurre “quale/i”. Sì, ma anche no, nel senso che what significa “quale/i” tra una rosa potenzialmente illimitata di opzioni, mentre which si usa quando ci si trova davanti a una scelta tra un numero limitato di elementi.
Per esempio:

What newspaper do you read? Quale giornale leggi (tra tutti quelli che esistono nel mondo: scelta illimitata)?
Which newspaper do you read? The Times or The Washington Post? Quale giornale leggi tra il Times e il Washington Post (scelta limitata a due elementi)?

Vale la pena anche soffermarsi su why, che significa “perché” in una frase interrogativa. A essa, si risponde con because.
Russell infatti afferma: As for the why… it’s exceedingly simple. Because I can. (“Per quanto riguarda il perché… E’ molto facile. Perché lo so fare).

Aver capito la spiegazione delle question words e riuscire poi a metterla in pratica quando si parla o scrive: lì, come direbbe il Bardo – soprannome di Shakespeare – , sta l’inghippo… And therein, as the Bard would tell us, lies the rub.

Bye bye!

Ah dimenticavo… Questo è il link alla scena appena descritta di Inside Man

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: