Fonetica Inglese, Fonologia Inglese e l’IPA

 In Come si pronuncia in inglese, Dubbi comuni degli studenti di inglese

In questo articolo parliamo di fonetica inglese e fonologia inglese. Innanzitutto, è opportuna una premessa su che cosa si intende con una parola collegata a “fonetica” e “fonologia”, ovvero “fonema”. Un fonema è un suono che, all’interno di una lingua, produce una variazione di significato nel caso in cui esso venga scambiato con un altro.

Fonetica inglese

Fonetica inglese

Per esempio, prendendo le parole pen e ten possiamo dire che /p/ e /t/ sono fonemi perché a seconda di quale dei due venga usato avremo come significato “penna” o “dieci”. Lo stesso discorso può essere fatto con un’infinità di altri esempi: sin e bin (“peccato” e “cestino”); sweet e tweet (“dolce” e “cinguettio”); car e bar (“automobile” e “bar”); tip e sip (“mancia” e “sorso”); lip e dip (“labbro” e “bagnare appena”), ecc.

L’accento inglese preso come punto di riferimento dagli studenti italiani – e non solo – il cosiddetto BBC accent, definizione ormai preferita a quella considerata un po’ desueta di Received Pronunciation, comprende quarantaquattro fonemi.

Ovviamente, non tutti i suoni prodotti nella lingua inglese sono presenti in altre lingue, così come alcuni suoni presenti per esempio in italiano non fanno parte della lista dei fonemi della BBC Pronunciation.

Normalmente, un dizionario che si rispetti presenta per ogni parola non solo la definizione riguardante il significato e la categoria morfologica di appartenenza, ma anche la trascrizione fonetica, ovvero “come la parola si legge”, contenuta all’interno di due parentesi oblique. A questo punto, la domanda che un non addetto ai lavori potrebbe porsi è: come faccio a capire la trascrizione fonetica inglese? Come posso interpretare quegli strani simboli all’interno delle parentesi oblique? La risposta è che in realtà i simboli tra le parentesi oblique non sono propri della fonetica inglese, né di quella turca, né di quella italiana: si tratta si segni riconosciuti a livello internazionale in quanto stabiliti nella cornice dell’IPA (International Phonetic Alphabet). Essere in grado di associare ognuno di quei simboli a un suono permette, tra l’altro, non solo di avere accesso alla pronuncia dell’inglese, ma a quella di qualsiasi lingua. Inoltre, per uno studente di inglese, e in particolare per un attento lettore del nostro sito, dovrebbe essere molto chiara l’importanza di conoscere la pronuncia di ogni singola parola, perché come abbiamo avuto modo di ricordare in altri articoli: “In inglese l’unica regola di pronuncia è che non ci sono regole.” Appuntamento quindi alle prossime puntata sulla fonetica inglese e sulla fonologia inglese, nelle quali continueremo a parlare dell’IPA e di come interpretare i suoi simboli all’interno dello studio dell’inglese. Stay tuned!

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.