Concorsi Pubblici e Certificazioni Linguistiche

 In Certificazioni, Imparare l'Inglese Magazine

Fece notizia, un paio di anni fa, il concorso pubblico indetto dall’INPS per titoli ed esami un paio di anni fa. Esso aveva lo scopo di fare una selezione di circa 1000 nuovi impiegati. La cosa che, nel mondo dell’apprendimento dell’inglese, fece scalpore fu che ben 8 punti venivano assegnati a colore che possedevano una  una certificazione di lingua inglese di livello C1 del CEFR (Quadro Comune Europeo di Riferimento). Per darvi un’idea del peso del possesso di una certificazione soltanto uno in meno rispetto, per esempio, a coloro che hanno conseguito una laurea magistrale con voto finale di 110 e lode.

Questo fatto, già di per sé, testimonia il peso del possesso di una certificazione di lingua inglese. Venivano invece assegnati 5 punti a coloro che sono in possesso di una certificazione di livello B2.

Certificazioni linguistiche in ambito pubblico

Alla luce di quanto appena spiegato, è dunque chiara l’importanza non solo in ambito privato ma anche nel settore pubblico di conseguire una certificazione linguistica che comprovi le competenze raggiunte a un certo livello.

Infatti, a partire dal decreto attuativo della Riforma Madia (Legge 124/15) era stato introdotto “l’accertamento e la conoscenza della lingua inglese e di altre lingue, quale requisito di partecipazione al concorso o titolo di merito valutabile dalle commissioni giudicatrici, secondo modalità definite dal bando anche in relazione ai posti da coprire.”

Quali sono le certificazioni linguistiche riconosciute dal Ministero dell’Istruzione?

Gli enti presenti nell’elenco del MIUR che soddisfano i requisiti per il riconoscimento della validità delle certificazioni delle competenze linguistico-comunicative in lingua straniera del personale scolastico. L’elenco è consultabile cliccando su questo link.

Ciascuna delle organizzazioni presenti in tale lista relativamente alla lingua inglese presenta delle peculiarità che la distinguono dalle altre. Per approfondire tali caratteristiche, consigliamo la consultazione delle pagine ufficiali dei singoli enti.

B2 di inglese: come prepararsi?

Se state studiando per un esame per certificare il vostro livello B2, la prima raccomandazione è quella di leggere con cura i requisiti linguistici e la struttura della prova d’esame che intendete affrontare: in tale modo potrete regolare di conseguenza la vostra preparazione, capire che tipologia di corso può essere utile frequentare, oppure su quali testi studiare.

E’ bene ricordare che il livello B2 di inglese – e altre lingue – prevede che lo studente sia “in grado di comprendere le idee fondamentali di testi complessi su argomenti sia concreti sia astratti, comprese le discussioni tecniche nel proprio settore di specializzazione. È in grado di interagire con relativa scioltezza e spontaneità, tanto che l’interazione con un parlante nativo si sviluppa senza eccessiva fatica e tensione. Sa produrre testi chiari e articolati su un’ampia gamma di argomenti ed esprimere un’opinione su un argomento d’attualità, esponendo i pro e i contro delle diverse opzioni.”

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.