Dic 062017
 

Three sets to love. 3 set a 0. Un punteggio abbastanza frequente al termine di una partita di tennis dominata da un giocatore.

Love? Ma come? Chi non ricorda la canzone What Is Love? Non significava “amore”? In effetti, quest’ultimo è generalmente il significato più comune, ma love è anche una delle diverse possibili traduzioni del numero zero in inglese. Qual è allora l’origine di love = 0 nel tennis? La risposta si trova nella forma del numero, la quale ricorda l’uovo, che in francese si dice l’oeuf, termine evidentemente preso in prestito dalla lingua inglese nel campo del tennis.

Love può anche significare zero...

Love può anche significare zero…

Attenzione, però. Zero non può essere reso sempre con la parola love. Per esempio, rimanendo comunque in ambito sportivo, se si parla di una partita di football, 2-0 si leggerà two nil. Chi ricorda il latino studiato a scuola, se lo ha studiato, avrà forse notato l’assonanza nil / nihil: quest’ultima è una parola latina con il significato di “niente”.

Spostandoci dallo sport al mondo del cinema e della letteratura, come leggere allora la sigla dell’agente segreto britannico più famoso del mondo, ancorché mai veramente esistito? Agent love love seven? Oppure agent nil nil seven? Nulla di tutto ciò. In questa circostanza, così come quando si vuole comunicare un numero di telefono, 0 si legge oh (pronunciato più o meno “ou”). Il mitico James Bond viene dunque in inglese letto come double oh seven.

Esiste anche il termine zero, usato in matematica e per indicare la temperatura. The temperature has dropped to zero degrees, “la temperatura è calata a zero gradi”.

In conclusione, l’ultima traduzione che potreste trovare è nought – è possibile anche trovarla scritta come naught. Plans that come to naught or half a page of scribbled lines, “programmi che non raggiungono nessun risultato o mezza pagina di righe scribacchiate”, cantavano i Pink Floyd in una delle loro canzoni capolavoro, Time.

 

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>