Ago 262013
 

Si può imparare l’inglese da autodidatti? Esiste un metodo in particolare? Tali domande sono più che legittime in un’epoca in cui il do-it-yourself va di moda.

Internet ha notevolmente accresciuto le opportunità di trovare autonomamente materiale di studio, ascolto e relativi esercizi. Tuttavia, in ogni percorso di apprendimento, che riguardi l’inglese, un’altra lingua straniera o qualsiasi disciplina, è consigliabile almeno finché non si diventa esperti essere seguiti da un insegnante, sia che si tratti di lezioni a distanza tramite siti web, Skype, ecc. sia che si tratti di docenti all’interno di un’aula più tradizionale.

Se però non potete permettervi di avere un insegnante, per ragioni di tempo o di denaro, vale la pena far leva sui vostri interessi per facilitare il percorso di apprendimento: siccome imparare l’inglese richiede dell’impegno, tanto vale associare questo sforzo a un’attività piacevole.

Come Imparare l'Inglese da Soli

Come Imparare l’Inglese da Soli

Un buon consiglio è memorizzare i testi delle canzoni inglesi che vi piacciono di più: a forza di ripeterli, è matematico che arricchirete il vostro vocabolario. Allo stesso modo, quasi sicuramente esistono dei film americani o inglesi di vostro gradimento. Perché non provate a vedere e rivedere le vostre scene preferite? Copiate poi i sottotitoli su un foglio o a computer e leggete e ripetete le frasi più e più volte: anche questo è un ottimo modo per familiarizzare con nuovi termini ed espressioni.

Un altro esercizio pratico che si può svolgere autonomamente è la cosiddetta back version. Si tratta di tradurre un testo – la lunghezza la decidete voi – dall’inglese all’italiano per poi, a distanza di qualche minuto, provare a ritradurre quello stesso testo dall’italiano all’inglese in modo da confrontare l’originale e la vostra versione. Vi consiglio di scegliere un testo il cui livello di inglese sia adeguato al vostro. Se la vostra conoscenza della lingua è già buona e se il talento dell’autore del testo di partenza non è eccelso potreste presentare domanda di lavoro presso il suo editore…

Qualunque sia la tipologia di esercizio fai-da-te che scegliete di svolgere, l’importante è avere costanza. Imparare l’inglese è come imparare a suonare uno strumento: meglio quindici minuti al giorno piuttosto che cinque ore oggi e poi il nulla per un mese. Peraltro, non c’è nulla di male nell’ imparare l’inglese con l’aiuto di testi più tradizionali di vocabolario, grammatica e ascolto o tramite un buon corso online che segua un percorso lineare partendo da argomenti più elementari per arrivare ad altri più avanzati.

Se poi prendete gusto nel cantare le canzoni di Bruce Springsteen e Michael Jackson o nell’imparare le battute di Brad Pitt e Julia Roberts, potreste anche scoprire di avere delle qualità canore e attoriali che non sospettavate e aprirvi la strada verso il successo nella musica e nel cinema, why notThat’s it for today. Bye!